Sei qui:  / Articoli / Culture / “Premio A. Caravillani” consegnato alla Casa del Cinema

“Premio A. Caravillani” consegnato alla Casa del Cinema

 

È il secondo anno che la Fitel Nazionale, in collaborazione con SAS Cinema, e con il Patrocinio dell’Articolo 21, hanno promosso il “Premio A. Caravillani” dedicato alla tragica morte di Alessandro Caravillani, 17 anni, ucciso a piazza Irnerio mentre andava a scuola durante una rapina dei terroristi neofascisti NAR il 5 marzo del 1982, un occasione per gli studenti ad esprimersi attraverso le loro opere artistiche. Se nella prima edizione il ricordo delle vittime degli anni del terrorismo è stato il tema centrale a cui ispirarsi, quest’anno i concorrenti si sono cimentati su una questione più che mai attuale, igiovani e il lavoro. In particolare l’importanza del lavoro per le giovani generazione nel progettare il proprio futuro.

In occasione dell’evento, svoltasi presso la Casa del Cinema a Roma, il 7 dicembre  2013,  dalle ore 10,00 alle 13,00, il presidente della FITeL Nazionale, Giovanni Ciarlone, prima della consegna delle borse di studio, ha sottolineato nel suo intervento che: “con tale premio si da l’opportunità agli studenti di mostrare, attraverso opere significative qualsiasi tema sociale, in questo specifico, la difficoltà oggi di trovare un lavoro. In un epoca di stravolgimenti sociali, in cui numerose sono le circostanze che concorrono e hanno concorso alla determinazione del grave problema della  mancanza di lavoro tra i giovani.

L’evento è stato condotto dalla giornalista di RAI News 24, Elisa Marincola presentando nella mattinata la  proiezione del cortometraggio prodotto dalla Fitel e dalla SAS Cinema “Uno Studente di Nome Alessandro” per la regia di Enzo De Camillis. Sottolineando la presenza in sala di Alberto Caravillani (papà di Alessandro e la zia Fiorella).

La consegna dei premi ai giovani vincitori del concorso, “PREMIO A. CARAVILLANI” “Ricordare il passato per progettare il futuro” ha trovato ampio consenso riempendo la sala KodaK della Casa del Cinema. Presenti; il presidente di SAS Cinema, Enzo De Camillis, il presidente della Fitel, Giovanni Ciarlone con i componenti della stessa, Aldo Albano, Luigi Pallotta, Rossella Ronconi, Teresa Blandamura. Ricordiamo la preside del Liceo  Artistico A. Caravillani, la Dirigente Giuseppina Chiarolanza e le professoresse che hanno collaborato alla realizzazione: Susanna Salvaggi, Maria Antonietta Cacciagrano e Maria Teresa Papotti.

Il Primo PREMIO  “Alessandro Caravillani” è stato conferito alla studentessa Alice Fiammeri del Liceo A. Caravillani di Roma con una borsa di studio di €. 500,00 con l’opera dal titolo ”Il Futuro nel Globo”. Secondo e terzo classificati con una borsa di studio d €. 250,00 c.a. a: Silvia Fontana con “Le sfumature del Lavoro” e Pergiorgio Scarpacci con “Lavoro … Futuro”.

Due premi consolatori per l’impegno artistico a; Michela Dandi con “Consigli per il Futuro” e Jennifer Balsamo con “Centrare il Lavoro”. 

Vogliamo ringraziare per la collaborazione, i volontari e al personale scolastico coinvolto e, in  particolare a, Luana Firmani e Nico Marziali e il Collegio Docente tutto del Liceo Artistico Caravillani,  per l’ottima  riuscita del concorso e dell’evento finale. Un grazie al patrocinio e alla presenza dell’Articolo 21 che promuove con fedeltà e passione tali iniziative.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE