Sei qui:  / Articoli / Culture / Ingrao: “ne capivo più di cinema che di politica…”

Ingrao: “ne capivo più di cinema che di politica…”

 

Ho paura di invecchiare. Un timore riflesso dunque mi accompagnava davanti ai 97 anni di Pietro Ingrao. Ma lui l’ha dissolto: gli occhi vivi nella mia faccia, chiede senza pause ‘cosa pensi di questo mondo in cui ti stai inoltrando? Quanti film vai a vedere tu? Quanti anni hai? Avanti, ancora domande!, imponendosi senza gara come, tra noi, quello davvero giovane, curioso del mondo, mai pago cercatore di risposte e di confronto. Lavorare al film su uno dei massimi leader storici del Pci, forse il più amato e il meno potente, e’ stato un incontro umano vibrante su un cammino che continua. Un ripasso di emozioni e ideali che – sbagliavo dunque – a quasi cent’anni possono farti lucidamente vitale e attrattivo. Niente santini, sia chiaro. Ma molta voglia di reincontrare la passione politica perduta per la nostra strada italiana. Pietro ha visto il film nella casa natale di Lenola. “Grazie grazie, ha detto alla fine. Ma adesso parlatemi di voi, che io temo d’avere stufato”. Domenica prossima “Non mi avete convinto” sarà proiettato per tutti i compaesani di Ingrao nell’anfiteatro del paese ciociaro. Ci sarà Ettore Scola, vecchio amico e compagno di avventure cinematografiche. Perché come sempre ripete Pietro: “ne capivo più’ di cinema che di politica”.

Il film  prodotto da Tomatodoc & film e distribuito da LuceCinecittà viene proiettato durante la nona  edizione delle Giornate degli autori, nell’ambito della 69 Mostra del Cinema di Venezia in programma dal 30 agosto al 9 settembre 2012, e inserito tra gli eventi speciali della mostra

Link da dove scaricare clip

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE