Sei qui:  / Blog / L’Asr promuove l´appello per gli “Stati generali del precariato giornalistico”

L’Asr promuove l´appello per gli “Stati generali del precariato giornalistico”

 

da http://www.stamparomana.it/

C´è un urgente bisogno di un nuovo patto. Un patto per mettere fine. Ora e Subito, allo sfruttamento della maggioranza dei giornalisti autonomi, parasubordinati e precari. C´è un urgente bisogno di un nuovo patto.

Un patto per mettere fine – Ora e Subito – allo sfruttamento della maggioranza dei giornalisti autonomi, parasubordinati e precari.
Un patto per bloccare – Ora e Subito – la deriva in cui gli editori stanno spingendo l´intera categoria.
Un patto – Ora e Subito – per riprenderci la dignità e la qualità della nostra professione.
Un patto – Ora e Subito – per restituire un futuro ai giovani e meno giovani che lavorano in un giornalismo sempre più precarizzato e senza diritti.
Un patto nazionale da firmare – Ora e Subito – senza deroghe e senza rinvii, per evitare che la lunga agonia si trasformi in morte certa.

Il luogo dove stringere il patto oggi ha un nome: Stati generali dell´informazione precaria.
E´ una proposta avanzata dall´Assemblea e dalla Commissione nazionale lavoro autonomo della Federazione nazionale della stampa italiana il novembre scorso. E che, oggi più che mai, è nell´urgente interesse dell´intera categoria. Siamo convinti quindi che gli Stati generali debbano essere promossi e convocati – Ora e Subito – dalla Federazione nazionale della stampa italiana. E crediamo che si debbano aprire – Ora e Subito – momenti di discussione pubblica su questi temi. Da portare ovunque e in tutte le sedi. E tra queste al prossimo Festival Internazionale del Giornalismo, in programma da 24 al 28 aprile a Perugia. Lanciamo quindi un appello a tutte le Assostampa regionali, agli organismi di categoria e ai coordinamenti di base di freelance e precari affinché – Ora e Subito – promuovano a  loro volta il dibattito sulle proposte da portare agli Stati generali dell´Informazione precaria. Dai quali dovrà scaturire la piattaforma nazionale su cui lavorare e dare risposte, in tempi certi, su temi fondamentali per la vita della categoria.

  1. Questi i temi di discussione proposti dai freelance dell´Assemblea e della Commissione nazionale lavoro autonomo della Fnsi, che qui rilanciamo.
  2. Realtà e prospettive del lavoro autonomo e precario (mercato del lavoro, prospettive dell´editoria, riforma della professione).
  3. Equo compenso e Carta di Firenze come strumenti di tutela di diritti: punto della situazione, proposte di attuazione, elementi di criticità.
  4. Il nuovo contratto di lavoro nazionale: diritti, proposte e tutele del lavoro autonomo e parasubordinato.
  5. Formazione e aggiornamento professionale (anche ai sensi delle nuove competenze ordinistiche) e formazione sindacale di base per giornalisti lavoratori autonomi, precari e parasubordinati (diritti e strumenti di tutela).

Un nuovo welfare per autonomi e parasubordinati (riforma delle leggi sul mercato del lavoro, Inpgi 2, Casagit 2, etc.)
Questi i temi sui quali garantiremo – Ora e Subito – il nostro impegno. Questi i temi sui quali chiediamo all´intera categoria di mobilitarsi – Ora e Subito -.

Tutti quelli che condividono l´appello (freelance e contrattualizzati, singoli e gruppi) sono invitati ad aderire, comunicandolo ai primi firmatari o inviando una mail a:
segreteria@stamparomana.it
giornalistifreelance@gmail.com

L´elenco aggiornato delle adesioni verrà pubblicato man mano sulla pagina Facebook “Giornalisti freelance”, e sugli altri canali di comunicazione che si renderanno disponibili

ADESIONI:

Maurizio Bekar – Coordinamento giornalisti precari e freelance Friuli Venezia Giulia; membro Commissione nazionale lavoro autonomo Fnsi; rappresentante freelance nella Commissione contratto Fnsi-Fieg

Moira Di Mario – membro della Giunta di Stampa Romana, e della Commissione nazionale lavoro autonomo Fnsi

Leyla Manunza – freelance, membro della Giunta esecutiva Fnsi (Sardegna)

Paola Vescovi – freelance, membro della Giunta esecutiva Fnsi (Veneto)

Massimo Marciano – consigliere d´amministrazione Inpgi, in rappresentanza della Gestione separata

Valeria Calicchio – portavoce Coordinamento giornalisti precari Errori di Stampa (Roma)

Nicola Chiarini – Presidente Re:fusi – coordinamento giornalisti veneti freelance, membro della Commissione nazionale lavoro autonomo Fnsi

Alessandra Comazzi – freelance, presidente Associazione Stampa Subalpina, Gruppo freelance Subalpina

Alessandro Martegani – freelance, segretario Assostampa Friuli Venezia Giulia

Dario Fidora – giornalista professionista freelance, coordinatore Commissione lavoro autonomo regionale Assostampa Sicilia, membro Commissione lavoro autonomo nazionale Fnsi

Laura Viggiano – rappresentante freelance nella Commissione contratto Fnsi-Fieg; membro per la Campania dell´Assemblea e della Commissione nazionale lavoro autonomo Fnsi

Solen De Luca – membro della Commissione regionale lavoro autonomo Stampa Romana e della Commissione nazionale lavoro autonomo Fnsi

Maria Giovanna Faiella – rappresentante freelance nella Commissione contratto Fnsi-Fieg

Giovanni Ruotolo – Gruppo freelance Stampa Subalpina, membro della Commissione nazionale lavoro autonomo Fnsi

Giulio Volontè – freelance (Sardegna-Piemonte)

Luciana Cimino – Coordinamento giornalisti precari Errori di Stampa (Roma)

Andrea Rustichelli – Commissione regionale lavoro autonomo Stampa Romana

Sonia Oranges – Coordinamento lavoro autonomo Stampa Romana

Alessio Vallerga – freelance (non per scelta ma per costrizione), Roma

Rodolfo Martinelli – Commissione regionale lavoro autonomo Associazione Stampa Romana

Paolo Butturini – Segretario Associazione Stampa Romana

Tutti quelli che condividono l´appello (freelance e contrattualizzati, singoli e gruppi) sono invitati ad aderire, comunicandolo ai primi firmatari o inviando una mail a:giornalistifreelance@gmail.com

L´elenco aggiornato delle adesioni verrà pubblicato man mano sulla pagina Facebook “Giornalisti freelance”, e sugli altri canali di comunicazione che si renderanno disponibili

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE