Premiati da Articolo21 quattro giornalisti che hanno illuminato le oscurità

Sandro Ruotolo, Federica Angeli, Enzo Palmesano e Chiara Cazzaniga sono i quattro giornalisti che hanno ricevuto il riconoscimento di Articolo 21 per aver tentato, con tenacia e con coraggio, di “Illuminare le oscurità”

Attentato al Bardo, qualcosa avrà pur fatto Abdel

Dobbiamo sperare che gli inquirenti tunisini ed italiani trovino davvero qualcosa a carico del giovane Touil Abdel, altrimenti lui, sua madre e le sue sorella non avranno più pace. Sembra unparadosso, ma ora l’accusa più grave a suo carico, sembra essere quella di non essere stato a Tunisi…

Bardo, per la madre e gli insegnanti Touil era in Italia

I nostri servizi di sicurezza e quelli tunisini si sono congratulati a vicenda per l’arresto del “pericoloso terrorista” Touil Abdelmaijd. Il presidente Renzi ha espresso la legittima soddisfazione del governo per la loro professionalità e tempestività. I pifferai hanno sciolto inni di lode, senza neppure concedersi un verbo al condizionale

Temi, il crocifisso e le strumentalizzazioni

Può un crocifisso diventare simbolo di odio e di intolleranza? Nei secoli non è mancato chi lo ha  usato per eliminare e bruciare quelli che venivano considerato infedeli ed eretici. Al contrario molti sono stati e sono perseguitati proprio per non aver rinunciato ad amarlo. A Terni il crocifisso, suo malgrado, è tornato al centro di una dura polemica. Un ragazzo […]

Omofobia: il presidente Belloli
e la dignità delle ‘quattro lesbiche’

Il presidente Mattarella, con parole inequivocabili, ha sanzionato qualsiasi forma di discriminazione fondata sulle libere scelte sessuali delle persone. Appena qualche ora, prima, un altro presidente, si fa per dire, ha invece pensato bene di definire “quattro lesbiche” le donne che hanno scelto di praticare il calcio. L’omofobo di turno si chiama Belloli; per altro, è anche il presidente della Lega dilettanti…

Rom pagato per raccontare il falso in TV

Contro il falso giornalistico per un rinnovato connubio tra etica e media. L’ideologia della paura e la fabbrica degli ascolti non hanno già prodotto altri mostri? Le interviste a pagamento sono una eccezione o una pratica diffusa?

Peppino Impastato, liberiamo dall’immondizia il suo ricordo

Con Peppino Impastato anche il 10 maggio, e non solo nel giorno dell’anniversario del suo assassinio avvenuto il 9 maggio del 1978. Questo deve diventare l’impegno di chiunque non solo voglia salvaguardare la memoria di Peppino e di quanti sono morti contrastando le mafie, ma anche

Palmesano: e la camorra licenziò il cronista

Qualche anno fa, su proposta del compianto Roberto Morrione, un cronista che davvero tentava di “Illuminare le oscurità”, Articolo 21 decise di assegnare il premio dedicato a chi onora professione e legalità ad Enzo Palmesano. La decisione non piacque a tutti, perché Palmesano era ed è un giornalista “urticante”…

Il mese del conflitto di interessi? Boh…

Il governo Renzi ha annunciato che maggio sarà il mese del conflitto di interessi. Dal momento che sono passati oltre venti mesi di maggio da quando la metastasi del conflitto di interessi ha preso a corrodere le istituzioni…

La lezione di Peppino Impastato non va cancellata

Il 9 maggio del 1978 le brigate rosse e i loro complici ammazzarono Aldo Moro. E lo stesso giorno fu ucciso anche Peppino Impastato, un giovane comunista, che, dai microfoni di Radio Aut, aveva deciso di ingaggiare la sua battaglia contro Don Tano Badalamenti ed il clan di Cinisi…

#NoistiamoconSandro e non solo

Il boss Zagaria ha messo nel mirino Sandro Ruotolo. Le minacce sono state ritenute talmente fondate che il coraggioso cronista è ora costretto a utilizzare la scorta. La notizia ha suscitato una reazione di sdegno e di solidarietà e migliaia di cittadine e di cittadini hanno rilanciato #iostoconsandro…

Diaz, non facciamo di Tortosa un capro espiatorio

Quella notte a Genova, tra i silenzi e le complicità di molti, fu sospesa la Costituzione e sino a quando non saranno stati individuati i responsabili e i mandanti…

Caso Alpi-Hrovatin, quanto ancora dobbiamo aspettare per conoscere la verità?

Cosa altro ci vorrà per determinare quello scatto, politico e civile, che porti ad accertare le ragioni, i mandanti e gli esecutori dell’assassinio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin? Per l’ennesima volta, il tg3 e Rai3, hanno riacceso i riflettori e hanno portato nuovi e clamorosi elementi di conoscenza. Già nelle scorse settimane, durante una puntata della trasmissione “Chi l’ha visto?”…

Rai, non è la volta buona

A chi ci rimprovera di non cogliere gli elementi di novità, non possiamo che rispondere che il progetto presentato non risponde ai requisiti indicati da Renzi. Dal momento che la Rai sotto il controllo di esecutivi e…

Buon compleanno Libera!

Il 25 marzo del 1995 nasceva Libera, l’associazione voluta da Don Luigi Ciotti. Da allora ogni giorno, tutti i giorni le donne e gli uomini di Libera hanno contrastato le mafie, promuovendo una cultura della legalità, fondata sulla Costituzione e sull’impegno civico

Erri De Luca, il governo italiano sottoscriva le parole di Hollande

Il presidente francese Hollande ha deciso di far sentire la sua voce a sostegno dell’appello lanciato da centinaia di intellettuali francesi, e non solo, contro il processo che vede imputato lo scrittore Erri De Luca…

Rai, via i cordoni ombelicali con la politica, con i partiti del conflitto di interesse e con i “signori degli appalti”

Ogni giorno esce qualche più o meno credibile anticipazione sulla imminente riforma della Rai preannunciata dal governo Renzi. Su queste anticipazioni si scatenano reazioni di ogni tipo, comprese le nostre

No bavaglio anche a Mantova

Il direttore della Gazzetta di Mantova e tre dei cronisti del giornale, Rossella Canadè, Igor Cipollina, Gabriele De Stefano, sono stati iscritti nel registro degli indagati per aver fatto il loro mestiere…

Alla Corte europea dei diritti
dell’uomo non piacciono i bavagli

Quando è in gioco l’interesse pubblico al cronista può e deve essere consentito anche l’uso di telecamere e di microfoni “nascosti”. Lo ha deciso la Corte europea dei diritti dell’uomo (Cedu)…

Memoria: onore al partigiano Enrico Angelini che cancella le svastiche

Quante volte ci sarà capitato di vedere una svastica disegnata su un muro, o di imbatterci in una di quelle bancarelle che, come se nulla fosse, espongono materiale e simboli del nazifascismo…

RaiWay e riforma, ora il conflitto di interessi

La nuova Rai, per fare un esempio, sarà liberata da ogni interferenza indebita o tornerà sotto il diretto controllo del governo? Quale sarà la fonte di nomina del prossimo Consiglio di amministrazione? Quale mandato e, soprattutto, quale missione editoriale sarà affidato al gruppo dirigente? La proprietà delle cosiddette “Torri” resterà saldamente in mano pubblica o sarà una cogestione tra Rai e Mediaset?…

Riforma Rai: il decreto d’urgenza, il conflitto d’interessi e le trappole politiche

Matteo Renzi ha annunciato che la Rai non può essere governata dalla legge Gasparri, e come dargli torto? La presidente Boldrini ha invitato Renzi…

Rai: il controllo politico è la causa della disonorevole posizione che l’Italia occupa nelle classifiche sulla libertà di informazione

Chiunque abbia a cuore le sorti del servizio pubblico non può che accogliere con favore la notizia che il governo voglia mettere in cantiere, ora e subito, la riforma della legge Gasparri. Non sarà facile percorrere la strada del decreto, ma in questo caso sarà ancora più indispensabile mettere mano non solo alla Rai, ma anche alle […]

Rai, quella ‘vergogna’ del caso Verro
si chiama conflitto di interessi

“Vergogna”, così Matteo Renzi ha commentato la lettera, pubblicata da il Fatto Quotidiano, del consigliere della RaiAntonio Verro al suo dante causa Silvio Berlusconi…

Caso Alpi-Hrovatin: e adesso verità e giustizia. Il premio Art.21 a Chiara Cazzaniga

Da oggi, come Articolo21, promuoveremo un nuovo appello rivolto alle Autorità e ai giudici affinché siano davvero esperite tutte le strade per arrivare alla verità e alla giustizia, costi quel che costi…