Sei qui:  / Articoli / Informazione / Caso Enza dell’Acqua. Il Movimento 14 luglio chiede diritto di replica

Caso Enza dell’Acqua. Il Movimento 14 luglio chiede diritto di replica

 

Pubblichiamo come da richiesta un intervento di Antonio D’Agostino (aderente al Movimento 14 luglio) in risposta agli articoli di Paolo Borrometi e Maria Teresa Santaguida pubblicati sul sito di Articolo21 sul caso di Enza dell’Acqua

Intervento di Antonio D’Agostino sul caso di Enza dell’Acqua 

Abbiamo pubblicato, come da richiesta dei firmatari e da norma di legge, la richiesta di rettifica. Siamo certi, però, della bontà del nostro lavoro e della necessità di difendere la collega, Enza Dell’Acqua, per il tentativo inaccettabile di bavaglio. Una raccolta di firme contro una giornalista per farla smettere di scrivere, è e rimane inaccettabile – a nostro giudizio – sotto il profilo sia della libertà di stampa che della libertà di pensiero ed opinione.  (Paolo Borrometi e la redazione di Articolo21)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

1 COMMENTO

  • Sandra

    Per quanto riguarda il caso Enza dell’Acqua mi stupisco e mi rammarico nel toccare con mano che tutta la stampa si sia messa dalla parte della giornalista a priori senza conoscere personalmente la signora, il Movimento e la questione.
    Io sono arrivata a Nicotera un po’ di anni fa e da allora ha visto solo peggiorare la situazione.
    Alcune di queste persone del movimento si sono sempre addoperate per migliorare le cose qua ma hanno trovato solo muro alti.
    Ora che tanti si sono uniti per lottare e dire no, perché proprio la stampa ci da contro? Perché Non ci ascoltate? Se anche qualcuno avesse sbagliato perché fa più notizia la signora che la forza di alzare la testa di un paese?
    Questa zona dell’Italia sembra l’India con tutte le sue CASTE.
    È Ora di agire e non parlare perché la Calabria ha bisogno di uscire da questo buio e da questo vecchiume risorgimentale (siamo nel 2000 ora bisogna aggiornarsi e andare avanti).

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*