Sei qui:  / Articoli / Informazione / La presidente Boldrini riceve la Fnsi: “Ue intervenga per libertà stampa Turchia”

La presidente Boldrini riceve la Fnsi: “Ue intervenga per libertà stampa Turchia”

 
IMG_20160309_193055

La Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, ha ricevuto ieri a Montecitorio i vertici della Fnsi, il Segretario generale Raffaele Lorusso e il Presidente Giuseppe Giulietti. In primo piano la comune preoccupazione per i gravi attacchi che sta subendo l’informazione in Turchia, già denunciati da iniziative di protesta del sindacato dei giornalisti. “In Europa alcuni sembrano voler chiudere un occhio – ha detto la Presidente della Camera – su ciò che accade in Turchia: penso in particolare alla libertà di stampa, con le azioni gravi intraprese dalle autorità nei confronti di testate e giornalisti non allineati, nonché contro la libertà di espressione dei cittadini sui social media. Mi auguro che anche nelle relazioni con Ankara l’Unione sappia restare fedele a se stessa e ricordi che l’Europa è punto di riferimento nel mondo per tutti coloro che hanno a cuore i diritti”.

Successivamente si è parlato delle minacce alle quali in Italia sono sottoposti i cronisti, e in special modo le croniste, anche attraverso il fenomeno delle cosiddette ‘querele temerarie’, oggetto nei giorni scorsi di un appello che le giornaliste della Commissione Pari Opportunità della Fnsi hanno rivolto a Governo e Parlamento. La Presidente ha espresso l’auspicio che il testo sul processo civile in discussione proprio in questi giorni nell’aula della Camera possa contribuire alla soluzione del problema. La Presidente Boldrini e gli esponenti del sindacato dei giornalisti hanno affrontato anche le questioni del linguaggio di odio e delle discriminazioni di genere nella comunicazione. La Presidente della Camera ha preannunciato iniziative in materia, che coinvolgeranno anche le rappresentanze del giornalismo italiano.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE