Sei qui:  / Articoli / Informazione / Scompare Umberto Eco. Il mondo perde uno dei più importanti scrittori contemporanei

Scompare Umberto Eco. Il mondo perde uno dei più importanti scrittori contemporanei

 

“…Chi non legge ha solo la sua vita, che, vi assicuro, è pochissimo. Invece noi quando moriremo ci ricorderemo di aver attraversato il Rubicone con Cesare, di aver combattuto a Waterloo con Napoleone, di aver viaggiato con Gulliver e incontrato nani e giganti. Un piccolo compenso per la mancanza di immortalità. Auguri”. Ci piace ricordare Umberto Eco in questo passaggio di un discorso alle matricole di Scienze della Comunicazione a Bologna, settembre 2009.

Aveva 84 anni. La conferma della scomparsa dell’autore de “Il nome della Rosa” e de “Il pendolo di Focault” è stata data dalla famiglia al quotidiano “la Repubblica” che in questi anni ha spesso pubblicato i suoi scritti.
Umberto Eco, semiologo, filosofo e scrittore ha collaborato dalla sua fondazione, nel 1955, al settimanale L’espresso (sul quale dal 1985 al 2016 ha tenuto in ultima pagina la rubrica La bustina di Minerva), e ha scritto, oltre per Repubblica su numerosi giornali tra cui Corriere della Sera,  La Stampa,  il Manifesto e con innumerevoli riviste internazionali specializzate.

Il suo ultimo libro, pubblicato nel 2015, proprio il giorno del suo compleanno è stato “Anno Zero”.. Un libro ambientato nel 1992 che parla di una immaginaria redazione di un giornale, con forti riferimenti alla storia politica, giornalistica, giudiziaria e complottistica italiana, da Tangentopoli a Gladio, passando per la P2 e il terrorismo rosso.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE