Dazebao

Renzi bacchetta la UE: cambiare strategia o sarà la fine

ROMA – “Se l’Europa non cambia la sua visione, la  sua strategia, l’Europa è finita”. E’ questo l’ennesimo monito a Bruxelles del premier Matteo Renzi, il quale in un’intervista a Bloomberg si dice convinto della possibilità di arrivare ad un accordo con la Gran Bretagna al vertice europeo della prossima settimana per evitare la ‘Brexit’.

E sul tema delle migrazioni sostiene che questo  sarà il problema principale dei prossimi 12 mesi e si dice  “preoccupato” per una possibile fine di Schengen. “Sono preoccupato dalla possibilita’ che Schengen possa finire. Senza Schengen l’identita’ europea sara’ a rischio”.

E poi: ”Sono sicuro – dice il presidente del Consiglio – che le migrazioni saranno il problema principale per l’Europa nei prossimi 12 mesi. Abbiamo bisogno di un accordo con i Paesi africani sui rimpatri, abbiamo bisogno di sviluppare lì le infrastrutture, di investire”.  Quanto a Schengen, Renzi sostiene che senza la libera circolazione  delle persone “l’identità europea sarà messa in pericolo, sono preoccupato per la possibile fine di Schengen”.

Infine, il premier ribadisce la necessità per l’Europa di concentrarsi sull'”agenda economica per la crescita e di tagliare la burocrazia” di Bruxelles. Di questo ha parlato la settimana scorsa all’Aja con il primo ministro olandese Mark Rutte, presidente di turno della Ue, con  cui ha concordato “sulle priorità dell’Europa, sulla necessità della  crescita”.

Da dazebao

9 febbraio 2016