Dazebao

Federconsumatori: i dati sulla disoccupazione ancora allarmanti

ROMA – Continuiamo a sorprenderci di come si possa essere ottimisti di fronte ad un dato allarmante come la disoccupazione all’11,3%.

E’ il commento in una nota congiunta di Federconsumatori e Adusbef, sui dati diffusi oggi dall’Istat che vedono la disoccupazione confermarsi ancora su livelli preoccupanti, soprattutto al Sud. Seppure il tasso registri qualche miglioramento – si spiega – siamo ancora di fronte ad una situazione drammatica, soprattutto per quanto riguarda la disoccupazione giovanile, al 38,1%. Per non parlare dello scenario presente nel Sud, dove tale percentuale sfiora il 60% e il lavoro ormai è solo un lontano miraggio. “Per una vera ripresa del mercato occupazionale bisogna fare ben altro: tali dati evidenziano come il lavoro rappresenti ancora la vera priorità ed urgenza per il nostro Paese – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef -. È evidente che, sino a quando il Paese non imboccherà la strada dello sviluppo e della crescita attraverso un serio piano straordinario del lavoro, non vi sarà una vera e duratura ripresa, Non dimentichiamo – sottolineano – che ogni disoccupato pesa sulle spalle delle famiglie (nonni, genitori, parenti), che rappresentano la vera forma di welfare, con un onere di circa 450 euro mensili”.

“Ecco perché insistiamo – concludono Trefiletti e Lannutti -, sull’urgenza e sulla necessità di un piano del governo che stanzi i necessari investimenti per l’innovazione e la ricerca, per la realizzazione di infrastrutture, soprattutto al Sud, per la realizzazione di un programma di sviluppo per il settore del turismo (vera risorsa del nostro Paese) e per la messa in sicurezza del patrimonio culturale e scolastico”.

Da dazebao

7 gennaio 2016